La colonna vertebrale va protetta, non solo per migliorare e conservare la postura, ma anche per prevenire ed eliminare il mal di schiena ed ogni altra patologia a suo carico. I suoi muscoli, insieme a quelli addominali, sono denominati “posturali”, in quanto hanno la funzione di aiutarci a mantenere una posizione diritta e corretta. Per questo scopo, nei seguenti passaggi vi indicheremo alcuni esercizi per rinforzare la schiena.

Prima di iniziare gli esercizi per rinforzare la schiena, sarà necessario che eseguiate quelli di stretching, allo scopo di rilassare tutta la colonna e sciogliere ogni tipo di rigidità a carico dei muscoli dorsali. Vi saranno utili per mantenerli elastici e per eliminare ogni contrattura. Ogni movimento lo dovrete accompagnare con la respirazione, ovvero inspirando quando vi allungherete ed espirando quando tornerete in posizione. Iniziate il riscaldamento mettendovi seduti a terra con le gambe incrociate. Estendete le braccia verso l’alto, intrecciando le dita delle mani e ruotando i palmi all’insù. Protendete la colonna senza alzare le spalle. Rilassate il collo e tenete il mento verso la gola. Contraete l’addome e restate in posizione per 35 secondi. Tornate alla collocazione di partenza e ripetete per altre 5 volte. Proseguite gli esercizi inginocchiandovi. Quindi sedete con il gluteo sinistro sul tallone e protendete la gamba destra all’indietro. Abbassate il busto in avanti fino a toccare la coscia. Stiracchiate le braccia e appoggiate la testa a terra. Dopo 30 secondi riprendete lo stato iniziale e ripetete, invertendo la disposizione delle gambe.

Iniziate quindi i veri e propri esercizi ginnici per rinforzare la schiena. Coricatevi a terra ed aprite le gambe. Dopo averle arcuate, mettete a contatto tra loro la pianta dei piedi, aprendo le ginocchia lateralmente. Allungate le braccia di fianco alla testa, senza toccare la pavimentazione. Contraendo l’addome, appoggiate la schiena completamente a terra ed accostate il mento alla gola. Aumentate lacontrattura addominale e sollevatevi fino a mettervi seduti. Portate in avanti le braccia senza spostare i piedi. Dopo 20 secondi tornate al suolo e ripetete altre 6 volte.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *