A partire dall’inizio degli anni ’80 l’Italia si è dotata di una legge molto rigorosa per la tutela della salute in relazione alla pratica dell’attività sportiva. Nello specifico, in Italia sono in vigore due decreti che regolano l’idoneità fisica per la pratica dell’attività sportiva agonistica (D.M. 18.02.1982) e quella non agonistica (03.03.1983) che prevedono una certificazione medico-legale successiva a una serie di controlli clinici e strumentali obbligatori a cadenza annuale: visita generale, valutazione antropometrica, spirometria, ECG basale, ECG dopo sforzo ed esame delle urine.

La medicina dello sport è una branca della medicina nata proprio in relazione alla certificazione dell’idoneità sportiva; essa infatti ha lo scopo di valutare la condizione fisica di un soggetto e per fornigli diverse informazioni, quali:

  • nel caso di un soggetto giovane, che si avvicina per la prima volta alla pratica sportiva, indicazioni per un corretto svolgimento dello sport e per fornire una serie di consigli riguardanti alimentazione e mezzi di prevenzione e cura di patologia a insorgenza giovanile;
  • nel caso di un soggetto adulto, che non ha mai praticato sport o che lo riprende dopo un lungo periodo di inattività, indicazioni relative al tipo di attività a cui può sottoporsi senza rischi.

In linea generale, lo specialista in medicina dello sport ha i seguenti compiti:

  • Studio della biologia dello sport e delle reazioni dell’atleta nel corso dell’attività fisica;
  • Prescrizione dell’attività fisica a scopo preventivo o quale terapia per patologie sensibili all’esercizio fisico;
  • Selezione medica presportiva e indirizzo dei giovani nei confronti dello sport più adatto alle loro caratteristiche;
  • Controllo sanitario del soggetto durante gare e allenamenti;
  • Attività di educazione sanitaria, allo scopo di fornire informazioni e consigli su alimentazione, psicologia, attività sessuale per i giovani atleti;
  • Soccorsi d’urgenza e cure specializzate nel caso di infortuni sportivi;
  • Funzioni di ufficiale tecnico in incontri id pugilato, MMA, lotta e nel caso di ammissione a competizioni particolari.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *