La malattia della cuffia dei rotatori (RCD) consiste in una tendinopatia di 1 o più dei 4 muscoli che insieme formano la cuffia dei rotatori, una lesione a tutto o parziale spessore dei tendini della cuffia, o borsite della borsa subacromiale. La borsite subacromiale, o la tendinopatia, o entrambi possono portare a una entità clinica nota come sindrome della lesione subacromiale che è spesso caratterizzata da dolore alla spalla durante l’abduzione del braccio tra 60° e 120 °. Questa caratteristica, nota come arco doloroso, suggerisce un disturbo subacromiale della cuffia dei rotatori. L’esatto meccanismo generante queste condizioni è sconosciuto e questo ne preclude una definizione …

IMPORTANZA. La malattia della cuffia dei rotatori (RCD) è la più comune causa di dolore alla spalla secondo i medici.

OBIETTIVO. Effettuare una meta-analisi per identificare i criteri diagnostici di RCD.

ORIGINE DEI DATI. Ricerca strutturata in MEDLINE, EMBASE e CINAHL dai primi articoli pubblicati a quelli pubblicati in maggio 2013. SELEZIONE DEGLI STUDI. I criteri di inclusione sono: (1) anamnesi, esame fisico, o test clinici in materia di RCD; (2) dettagli di sensibilità e specificità degli strumenti usati negli studi; (3) uso di uno standard di riferimento, avendo pre-specificato i criteri diagnostici; (4) presentazione di dati originali, o che questi dati originali sia fruibili agli autori dell’articolo; e (5) pubblicazione in una lingua che sia quella madre di almeno uno degli autori (danese, olandese, inglese, francese, tedesco, norvegese, spagnolo, svedese).

RISULTATI E MISURE. Rapporti di probabilità (LRs) tra sintomi e segni di RCD e uno strappo muscolare, rispetto a uno standard di riferimento accettabile; punteggi di qualità assegnati usando il punteggio Rational Clinical Examination score (RCEQS) e giudizi negativi valutati con il sistema di valutazione Quality Assesment of Diagnostic Accuracy Studies tool. RISULTATI. Ventotto studi hanno valutato l’esame dei pazienti da parte di medici specialisti. Solo 5 studi hanno raggiunto un punteggio RCEQS di livello 1-2. Gli studi con punteggio RCEQS di livello 1-2 includono 30-203 soggetti con una prevalenza di RCD che va dal 33% al 81%. Tra i test di provocazione del dolore, solo il test dell’arco doloroso ha avuto un punteggio LR (LR maggiore di 2.0 se risultato del test positivo; (3.7 [95% CI, 1.9-7.0]); LR pari a 0.36 se risultato del test normale; (0.36 [95% CI, 0.23-0.54]). Tra le prove di resistenza, quelli di resistenza alla rotazione esterna (LR, 7.2 [95% CI, 1.7-31]) e interna (LR, 5.6 [CI 95% 2.6-12]) sono stati i migliori descrittori della lacerazione a tutto spessore della cuffia. Il test di abduzione (LR, 3.3 [CI 95% 1.0-11]) potrebbe aiutare ad identificare i pazienti con RCD. Il test di resistenza alla rotazione interna con risultato normale identifica nella maniera migliore i pazienti con lacerazione parziale della cuffia (LR , 0.04 [95% CI, 0.0-0.58]).

 

Articolo completo qui (sito esterno):

http://www.progettoasco.it/numero-24-luglio-2014-pazienti-dolore-spalla-soffrono-malattia-cuffia-dei-rotatori-revisione-sistematica/#.U8-JW-N_sxR

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

24nov 2014

La malattia della cuffia dei rotatori (RCD) consiste in una tendinopatia di 1 o più dei 4 muscoli che insieme formano la cuffia dei rotatori, una lesione a tutto o parziale spessore dei tendini della cuffia, o borsite della borsa subacromiale. La borsite subacromiale, o la tendinopatia, o entrambi possono portare a una entità clinica […]

24nov 2014

ISS 15 maggio 2014 Non accenna a diminuire il tasso di mortalità degli infortuni domestici e del tempo libero in Europa rispetto alle altre grandi categorie d’incidente, ad esempio quelli stradali. Il 23% di tutti i ricoveri per trauma è per infortunio domestico. Unica eccezione la Liguria dove si è invece registrato un calo del […]

24nov 2014

A partire dall’inizio degli anni ’80 l’Italia si è dotata di una legge molto rigorosa per la tutela della salute in relazione alla pratica dell’attività sportiva. Nello specifico, in Italia sono in vigore due decreti che regolano l’idoneità fisica per la pratica dell’attività sportiva agonistica (D.M. 18.02.1982) e quella non agonistica (03.03.1983) che prevedono una […]

20apr 2015

La lombalgia e’ una delle patologie piu’ frequenti anche in giovane eta’. Spesso e’ causata da una cattiva postura o da eccessive sollecitazioni come la moto, sforzi eccessivi o esercizi sbagliati fatti in palestra che ci portano ad accumulare tensione sulla muscolatura della colonna la quale, contraendosi eccessivamente, limita i movimenti e provoca dolore. Anche […]

20apr 2015

La colonna vertebrale va protetta, non solo per migliorare e conservare la postura, ma anche per prevenire ed eliminare il mal di schiena ed ogni altra patologia a suo carico. I suoi muscoli, insieme a quelli addominali, sono denominati “posturali”, in quanto hanno la funzione di aiutarci a mantenere una posizione diritta e corretta. Per […]